La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« L'esperienza del nulla | Principale | Quale incontro con Dio? »

04/07/12

Commenti

Vanni

Condivido pienamente l'articolo nello lettera e nello spirito.
Avrei da aggiungere, come ulteriore Testo Biblico significativo, l'affermazione fatta da Pietro e Giovanni davanti al Sinedrio: "Se sia giusto dinanzi a Dio obbedire a voi invece che a Dio, giudicatelo voi. Noi non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato.". (At 4,19b-20).
Comunque il senso è sempre quello da te affermato (sia pure completato con parole mie): l'obiezione a comportamenti o posizioni dell'autorità ecclesiale, in nome della fedeltà alla superiore autorità di Dio.
E di fronte a qualsiasi autorità ecclesiale (del A.T. come del N.T.) credo che si possa sempre affermare che: Solo Dio è indiscutibile, perché solo Dio è "Dio".

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006