La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« Il disagio del potere | Principale | Ovunque l'uomo pianterà le sue tende »

19/04/12

Commenti

Vanni

Concordo su tutto quanto, ma mi sembra che in questo scritto ci siano importanti divergenze dall'insegnamento della Chiesa Cattolica così come lo riceviamo oggi.

Una divergenza importante, già ben delineata dall'articolo, riguarda la pastorale delle coppie divorziate ecc. a cui non ci sarebbe nulla da aggiungere, salvo la constatazione che nella narrazione dei Vangeli sinottici, Gesù Cristo, nell'Ultima Cena, non ha negato la Comunione proprio a nessuno. Perché non prendiamo l'esempio da Lui? Ma ci sono due altre divergenze a proposito delle quali l'articolo si muove con una certa comprensibile ... prudenza.

Qui sopra si afferma che "sbagliata sarebbe l'impressione che alla Chiesa interessi sostanzialmente la questione etica, e che l'etica sia l'essenza del suo messaggio. Mentre la Chiesa ha come scopo predicare il Vangelo.".
Io ho invece questa "impressione sbagliata" che la Chiesa Cattolica voglia proprio ridurre il cristianesimo nei confini più ristretti dell'etica, restringendo la predicazione della Parola nei confini altrettanto ristretti della Liturgia. Per motivi che forse si possono facilmente intuire.

Ma la divergenza forse ancor più radicale, a mio avviso, riguarda l'affermazione che "l'obbedienza del cristiano va al solo Signore", sulla quale io continuo ad essere consenziente, e che trovo sia perfettamente supportata dalla Prima Lettura della Messa di oggi (cf. At 5,29); ma sarei anche tentato di aggiungere, con il Catechismo della Chiesa Cattolica alla mano, che l'obbedienza del cattolico va invece ... al solo Magistero della Chiesa.
E non è la stessa cosa!

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006