La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« Incontro con Bartolomeo Sorge | Principale | Caro Hans Kung »

22/04/10

Commenti

fabio

Caro Christian seguo sempre con molto interesse il tuo blog e capisco e condivido l'amarezza di questo tuo intervento. Ma come tu sai insieme a questi segni della Chiesa ce ne sono altri. Migliaia di granellini di senape sparsi nella Chiesa stessa e nel mondo che in forza del Vangelo portano frutto, spesso oscuro, ma che rimane. Questa è la mia speranza, pur nella consapevolezza dell'amarezza davanti a tanti episodi che tu hai citato e che io stesso vedo. Christian continua così. Fabio

Vanni

Sull'onda del commento scritto da Fabio, aggiungo da parte mia che questo blog di Christian è, anche a mio parere, uno dei granellini di senapa ... che in forza del Vangelo portano frutto.
Condivido l'atteggiamento di Fabio che cerca ragioni di ottimismo in Gesù Cristo e nel Vangelo, perché la storia visibile sotto i nostri occhi non ce ne fornisce molte.
Ma Gesù Cristo e il suo Vangelo ci dicono anche altro. Per esempio dicono, a noi che siamo Chiesa: "Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini." (Mt 5,13).
Accostiamo ora questo frammento di Vangelo alla domanda posta sopra da Christian ("Che bisogno ha la Chiesa di queste manovre? Servono a seguire il Vangelo, o a ottenere dei vantaggi?"). E' inevitabile chiedersi se una certa chiesa, quella ad esempio dei mons. Fisichella, è ancora sale oppure ...
E' altrettanto inevitabile chiedersi: perché "quella chiesa", quando si arruffiana con il potere, non si chiede quale sia il giudizio del suo Signore su di lei?
Certo ci sono nella Chiesa tanti granelli di senapa che alimentano la speranza, ma temo che ci sia anche tanto sale che ha perso il sapore del Vangelo.
Certamente la questione "pedofilia" è motivo di grave scandalo, ma temo che le ambiguità della gerarchia siano una causa di scandalo anche più grave (e troppo frequente nella storia) capace di deturpare il volto della Chiesa.
E poi ci chiediamo come mai le nostre chiese sono vuote!

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006