La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« Lettera al cardinal Ruini | Principale | Ascoltami, o Chiesa »

22/01/08

Commenti

luigi

Ecco cosa si intende quando si parla di ingerenza del vaticano nella politica, come hai rlevato.
luigi

Antonio Montanari

Mi fa piacere che persone competenti in materia di Religione si accorgano di quanto sta pericolosamente avvenendo a Roma.

A proposito di atei che "non rinunciano ad avere dei valori", il più bel elogio della moralità dei vecchi miscredenti 'mangiapreti' è nei libri di don Francesco Fuschini...

Credo che tutti gli uomini abbiano una loro valida morale. Non la farei derivare da una fede religiosa.
L'educazione non è soltanto quella del catechismo.

Comunque tutto dipende sempre dal senso che diamo alle parole. E sulle parole che ci si scontra ... 'a parole' e poi nascono le guerre.

marco

Questa Chiesa va dritta dritta al suo suicidio: non ha più il coraggio e la follia di parlare a tutti dell'eterno, e così vuole solo sopravvivere come soggetto politico nell'asfittico recinto italiano.

Fino

Bel post. laicità non significa ateismo ma distinguere la sfera della fede da quella della politica.
Quell'appello di Bagnasco a "votare secondo coscienza" è inquietante.
Ciao, Fino

Stefano

Tenuto conto che anche secondo il mio modesto parere Bagnasco ha sbagliato tempi e modi per esporre idee, sogno un periodo in cui la parola laicità sia ai livelli massimi cioè che possa essere rappresentativa di chi crede e non crede... riuscendo a cavare i lati positivi da entrambi i schieramenti..

mirella

Bagnasco parla della libertà di coscienza ma poi la definisce "convenientemente conformata" solo quando si esprime secondo il Magistero:
che meraviglia, ecco le coscienze col bollino di qualità! (Naturalmente i laici senza bollino saranno trattati come un prodotto di seconda scelta...)

Antonio Montanari

Molto interessante il testo del blog di Mirella.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006