La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« Euro e carità | Principale | L'alba »

12/12/07

Commenti

demata

da Wikiedia:
La speranza è la virtù per la quale noi desideriamo e aspettiamo da Dio la vita eterna come nostra felicità, riponendo la nostra fiducia nelle promesse di Cristo e appoggiandoci all'aiuto della grazia dello Spirito Santo per meritarla e preservarla sino alla fine della vita terrena.

Nell'articolo 2090 del Catechismo della Chiesa Cattolica la speranza è definita come "l'attesa fiduciosa della benedizione divina e della beata visione di Dio" e anche come "il timore di offendere l'amore di Dio e di provocare il castigo".

Nello stesso articolo sono definiti come "peccati contro la speranza" la disperazione (che equivale alla cessazione della fiducia nella onnipotenza di Dio) e la presunzione (con la quale si presume di potersi salvare senza Dio, o, viceversa, senza una personale conversione).

Moltman pone in primo piano l'escatologia cristiana, cuore della fede in Gesù Cristo e cioè la promessa di un riscatto per i poveri, per chi subisce ingiustizie e persecuzioni.

... e poi i Sinistri hanno da ridire su Ratzinger.
Mah.

http://minimamoralia.blog.lastampa.it/minima_moralia/2007/02/la_capitale_sac.html

Stefano

Devo riconoscere molto sinceramente (e ti ringrazio per questo) che se prima avevo qualche dubbio... ora sono completamente spaesato e immerso nelle parole di Carretto che tu riporti... e la cosa peggiore è che mi manca ancora tanto ai quarantanni...

100 M.ILIO.NI DI T.ONN.EL.LATE1

BOMBE IN IRAQ E CENTRALI A DINAMITE

@@@ Qual’è il modo più divertente per produrre energia?-

Sicuramente le centrali termoelettriche a nitrogligerina.

Al posto di bruciare metano, legna ecologica o foglie , basta mettere nella camera di combustione delle centrali termoelettriche dei candelotti di nitroglicerina o esplosivo al plastico e con l’esplosione si otterrebbe vapore ad un prezzo circa mille volte inferiore che con le centrali a metano.

I residui delle esplosioni andrebbero trattati con acqua ozonizzata, e non inquinerebbero in nessuna maniera.

Per il riscaldamento domestico invece suggerisco le caldaie a dinamite. Al mattino quando ci si sveglia basta buttare un bel candellotto dentro la caldaia e senza problemi , al costo di pochi cent si avrebbe acqua calda per tutto il giorno.

Sull’Iraq dall’inizio della guerra sono state scaricate bombe pari al fabbisogno energetico degli Stati Uniti per …. ascoltate bene…. per… attenzione che ve lo dico…. please, cameramen: 14 anni

14 anni
14 anni
14 anni

Con normali centrali a a dinamite, al plastico, a t4, a nitroglicerina, si sarebbe data energia agli USA per 14 anni con gli esplosivi usati nella guerra in Iraq.

14 anni di energia agli USA con le bombe usate in Iraq.

Con quelle usate anche in Afghanistan, Cecenia, Libano, poligoni di tiro vari ecc ecc

all the world

let’s dance

attenzione, please, thank you

all night long please together

come on party now

IN IRAQ DALL’INIZIO DEL CONFLITTO SONO STATE SCARICATE BOMBE PARI AL FABBISOGNO ENERGETICO AMERICANO DI 14 ANNI

BASTA FROTTOLE, E’ UN COMPLOTTO GLOBALE

BASTA CON LA DISTRUZIONE DELLE FORESTE

100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com

Paola

Grazie di quest bel Post. Mi ha fatto ricordare che da qualche parte ho le "lettere dal deserto". Le andrò a cercare. Per Stefano, se mi permette,dico che non sempre la crisi è a quarantanni, ognuno ha il proprio vissuto. Per me è arrivata dieci anni dopo e , per fortuna, con la Preghiera e l'Aiuto di Dio sono riuscita a superarla. Ma non è che oggi io ne sia del tutto libera. Ho però capito che, se anche noi ci allontaniamo un pò da Dio, Lui non ci abbandona mai. Scusate la mia filosofia spicciola.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006