La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« Il rispetto e la comprensione | Principale | Quando la Messa divide »

26/11/07

Commenti

MarcoSabba

Carissimo Christian, non c'era nessun bisogno ne' di risposte ne' di scuse :)
Volevo solo aggiungere una mia sensazione: quando sbaglio, una parte della mia sofferenza sta nella difficoltà ad accettare i miei limiti, anche se sono _cosciente_ di averne tanti. Proprio in questi giorni sperimento questa sofferenza legata a una scelta sbagliata, sofferenza forse piccola rispetto alla tua, ma è in questi stessi giorni che sento la mia preghiera più sincera del solito, se così posso dire. Spero di esserti vicino almeno in questo. Ciao e ancora grazie.
Coraggio!

Gian Contardo

Mi riesce difficile pensarti come peccatore.

Auguri di cuore per la tua salute e per le prove che stai affrontando. Sono certo che ne uscirai ancora più fulgido di quello che già sei.

Ti sono vicino.

Gian Contardo.

Stefano

Desidero unirmi anch'io, per quel poco che possa contare, nell'appoggiarti in questo tuo periodo difficile.
Nella mia esistenza, ho fatto più errori che cose giuste.. e soprattutto mi sono molte volte macchiato di indifferenza nei confronti del prossimo (lo ritengo peggio dell'aver commesso errori). Vado avanti, solo grazie alla convinzione che "non conta quante volte si cade.. ma che alla fine ti rialzi!". Un caro saluto e un abbraccio fraterno

chrisarr

Non ti conosco personalmente, ma l'appuntamento quasi-quotidiano col tuo blog è sempre un momento importante della giornata. Una presenza virtuale ma pur sempre "di peso" per le riflessioni che stimoli.
Umilmente, hai tutta la mia stima e comprensione: chi meglio, chi peggio, chi prima, chi dopo, siamo tutti in viaggio sulla stessa barca. E possiamo contare su Qualcuno che ci accompagna, ci attende, ci sostiene.

Ciao

Paola

Il canto al vangelo di alcune domeniche fa era il seguente:" Noi abbiamo riconosciuto e creduto all'amore che Dio ha per noi: se il nostro cuore ci condanna, Dio è più grande del nostro cuore e conosce ogni cosa."
La difficoltà di accettarci come peccatori ci fa dimenticare che Dio è grande e misericordioso. Mi associo a Gian Contardo nel far fatica a immaginare Christian come peccatore. La luce dei suoi Post è intensa e l'eventuale peccato scompare. Paola

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006