La mia foto

Seguimi su Facebook

Contatore

Altre vie

  • Fine Settimana
    Rassegna stampa sulle questioni religiose curata dall'associazione "G. Giacomini" di Pallanza.
  • Vino Nuovo
    Blog collettivo di giornalisti cattolici.
  • Viandanti
    Una voce laicale dell'opinione pubblica nella Chiesa, con una presa di parola libera e pubblica.
  • il Sismografo
    Raccolta di links in 5 lingue su notizie della Chiesa Cattolica, Ecumenismo e Dialogo interreligioso.

« La strategia dell'amore | Principale | Violenza d'Africa »

02/10/07

Commenti

Paola

Mi piacerebbe leggere questo libro. Mi sorge però il dubbio che l'immagine terrena del Padre e del Figlio non sia propriamente adeguata. Forse perchè sono abituata a vedere il Figlio come Uomo, ma non il Padre. Non so.Rimango nel dubbio. Paola

Gian Contardo

C'è sempre un primo istante in cui nello scoprire il male e il buio si rimane sorpresi, prima di essere travolti dall'amarezza e dal pessimismo.

In un bambino, ancora alla scoperta del mondo, questo momento dura ore, giorni, settimane, mesi, forse anni.

Forse è per questo che riesce a mantenere la sua bontà e a trasmetterla a chi, immerso nel mondo da molto più tempo di lui, l'ha persa.

Forse è questo suo non essere ancora completamente sprofondato nel mondo, che gli consente di rimanere buono, cioè vicino a Dio.

I commenti per questa nota sono chiusi.

Twitter

Mi piace

I miei libri

I miei e-book

Blog powered by Typepad
Iscritto da 12/2006